Skip to main content

Finanza personale significa gestione consapevole e oculata delle proprie risorse economiche. Detto in altre parole, è la capacità di prendere decisioni informate riguardo a come guadagnare, risparmiare, e pianificare il proprio futuro finanziario. Nell’articolo sono indicati 5 consigli per uscire dai debiti grazie ad una buona finanza personale.

Che cos’è la finanza personale?

Il termine finanza personale indica la capacità di gestire in modo consapevole le proprie risorse finanziarie per garantirsi una stabilità finanziaria a lungo termine e raggiungere obiettivi economici. Le attività connesse alla finanza personale comprendono la pianificazione e il monitoraggio attento di:

Il fine ultimo non è soltanto quello di ottimizzare la crescita patrimoniale ma anche di prevenire situazioni di debito eccessivo.

Sono implicate l’acquisizione di abilità pratiche come la gestione del credito e la conoscenza delle opzioni finanziarie disponibili. Un approccio oculato alla finanza personale non solo fornisce sicurezza finanziaria immediata, ma anche la capacità di perseguire obiettivi a lungo termine, come la casa propria, la pensione e la realizzazione dei sogni personali.

La finanza personale è quindi data da un insieme di:

Gestire la finanzia personale con il risparmio e il controllo

Per garantirsi una situazione finanziaria sotto controllo e per uscire da eventuali debiti, eliminando anche una eventuale segnalazione in CRIF, ci sono alcune scelte che possono essere compiute. Ecco i primi 2 dei 5 consigli su una gestione finanziaria che aiuti anche a risolvere una situazione debitoria:

  • la capacità di sapere risparmiare. Il risparmio non dipende solo dal reddito, ma dalla costanza e dalla capacità di pianificazione. Non è affatto vero che solo chi ha un reddito elevato può risparmiare. L’elemento chiave sta nel fissare mete realistiche in linea con la situazione finanziaria personale. La creazione di abitudini di risparmio, partendo da cifre modeste e con un aumento graduale, aiuta a mantenere la motivazione e a evitare tentazioni verso spese ingiustificate e impulsive
  • l’avere un controllo attivo e regole sulle proprie finanze. Un budget ben definito è essenziale per una gestione finanziaria efficace. Monitorare regolarmente entrate e spese, evidenziando categorie specifiche come tempo libero, acquisti impulsivi e spese quotidiane, offre una visione chiara delle abitudini di spesa. Questo controllo consente di stabilire limiti, eliminare spese superflue e migliorare la salute finanziaria complessiva.

Approccio strategico: dalla regola 70/30 al fondo emergenza

  • applicazione della regola 70/30. Seguire la regola 70/30 facilita la suddivisione delle entrate mensili. Destinare il 70% alle spese fisse, che comprendono affitto, utenze, istruzione e trasporti, e utilizzare il restante 30% per spese variabili come pagamento dei debiti e risparmio. Questa strategia offre un metodo chiaro per bilanciare le spese e garantire una gestione accorta delle risorse finanziarie.
  • fondo d’emergenza fondamentale. L’importanza di un fondo d’emergenza. Accumulare gradualmente questo fondo nel tempo è vitale per affrontare spese impreviste senza stress finanziario. Anche piccoli risparmi settimanali, come 10 euro, possono creare un fondo significativo nel tempo. Il segreto è iniziare subito, adesso, evitando di procrastinare con il rischio di perdere la motivazione.
  • approccio strategico ai debiti. I debiti richiedono un approccio strategico. Stilare una classifica dei debiti in base all’importo e agli interessi consente di affrontarli con intelligenza. La priorità va ai debiti più piccoli o con interessi elevati, offrendo un sollievo psicologico e riprendendo il controllo finanziario passo dopo passo.

La finanza personale è concretamente accessibile a tutti, indipendentemente dal reddito, attraverso una corretta pianificazione, costanza e applicazione di strategie mirate. Seguire questi 5 consigli, permette di intraprendere un percorso verso una gestione finanziaria più efficace e sicura.

Uscire dai debiti con una riparatrice del credito

Nei casi in cui ci si ritrovasse ad avere troppi debiti, in che modo si potrebbe agire? Una soluzione strategica, e definitiva, è data dalle società di riparazione del credito, società specializzate nell’aiutare i propri clienti ad analizzare condizioni e abitudini finanziarie per impostare un percorso di risoluzione dei debiti contratti.

Questo è il modo di agire di Bravo, società di riparazione del credito con oltre 14 anni di esperienza. Bravo ha finora risolto complessivamente 350.000 situazioni debitorie, fornendo consulenze a 46.000 clienti in Italia e assistendo oltre 8.000 di loro.

La peculiarità di Bravo risiede nella capacità di negoziare una riduzione del debito fino al 70%, coinvolgendo più creditori.

Il programma personalizzato elaborato da Bravo tiene conto delle possibilità finanziarie del cliente. L’approccio di Bravo va oltre la semplice gestione del debito, concentrandosi sulla guida dei clienti verso una condizione economica sana, come attesta la Bravo Academy, e sulla risoluzione definitiva dei debiti.

La richiesta di una consulenza iniziale permette di valutare se si soddisfano i requisiti per partecipare al programma di gestione del debito di Bravo, offrendo così una prospettiva rassicurante per coloro che affrontano difficoltà finanziarie.