Skip to main content

Ritrovarsi con un mutuo non pagato e altri debiti, è una eventualità che può accadere, anche per ragioni indipendenti da chi ha acceso il mutuo stesso. Tuttavia questa eventualità non deve spaventare, dal momento che le conseguenze più importanti non accadono subito. Ed è possibile affrontare questa e altre situazioni di debito grazie alle società riparatrici del credito.

Ritrovarsi con un mutuo non pagato

Un report recente della Federazione Autonoma Bancari Italiani (Fabi) ha rivelato che le rate dei mutui e dei prestiti non pagate da quasi un milione di italiani hanno raggiunto la cifra di 14,9 miliardi di euro, soprattutto per quanto riguarda i mutui a tasso variabile. Questo fenomeno può essere attribuito a diverse cause, tra cui:

  • andamento dell’inflazione, con un aumento del 5,7% per l’indice generale
  • aumento del costo del denaro da parte della BCE, che ha subìto ben 10 rialzi consecutivi
  • aumento del costo delle materie prime. Alimentari, ad esempio, come riso e olio
  • incremento del costo delle fonti di energia. Nel primo trimestre 2023 secondo ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, si è arrivati a 53,11 centesimi kWh
  • incremento dei tassi d’interesse
  • uso improprio di modalità di pagamento come carta revolving.

Si tratta di situazioni che, per lo più, non dipendono da chi si ritrova in una condizione debitoria, e con un oggettivo affanno nel riuscire a estinguere i debiti.

Per cosa contraggono debiti gli italiani?

L’indebitamento medio per famiglia, in Italia, è di circa 22.710 euro. I principali tipi di debito includono mutui, prestiti e finanziamenti per beni di consumo, come auto ed elettrodomestici Inoltre, sempre più italiani si indebitano per far fronte alle spese sanitarie, secondo il settimo Rapporto della Fondazione Banco Farmaceutico Onlus.

Le regioni più colpite sono quelle del Centro e del Sud, con il 43,5% delle famiglie in difficoltà. Ma quali sono le conseguenze di chi si ritrova ad avere troppi debiti? Soprattutto se non è in grado di far fronte alle rate del mutuo?

Cosa prevede la legge italiana per un mutuo non pagato?

Se non si riesce a pagare il mutuo esistono alcune opzioni e protezioni previste dalla legge italiana per affrontare questa situazione finanziaria difficile:

  • rinegoziazione del mutuo. In alcuni casi è possibile rinegoziare i termini del mutuo con la propria banca. Scelta che potrebbe includere la riduzione del tasso di interesse o l’estensione del periodo di rimborso, diminuendo l’importo della rata mensile
  • sospensione delle rate. In situazioni di difficoltà economica temporanea, è possibile richiedere la sospensione temporanea delle rate del mutuo. La legge italiana consente la sospensione delle rate per un periodo limitato, durante il quale chi ha contratto il mutuo non è tenuto a effettuare pagamenti, ammesso che vengano saldate le rate arretrate appena possibile
  • legge sul sovraindebitamento. La legge italiana prevede disposizioni per il sovra-indebitamento dei consumatori. Questa legge consente ai debitori in gravi difficoltà finanziarie di avviare procedure per ridurre il debito e stabilire un piano di rientro con i creditori, compresi i mutui.

Cosa succede ad avere un mutuo non pagato e altri debiti?

Gli scenari possono essere diversi. Quando si verificano ritardi nei pagamenti delle rate di un mutuo, esistono diverse tipologie di morosità che possono verificarsi. La prima forma è rappresentata dal mancato pagamento di anche una sola rata, seguito da ritardi che superano i 180 giorni dalla scadenza o ritardi tra 30 e 180 giorni per più di sette volte, anche non consecutive.

Le conseguenze per chi ha contratto un mutuo ma non paga le rate possono essere importanti. Inizialmente, la banca applicherà una mora, obbligando il mutuatario a pagare gli interessi di mora per risarcire la banca del danno ricevuto. I tassi di mora comportano un aumento dei tassi di interesse precedentemente concordati con l’istituto di credito.

Quindi, il nominativo del debitore sarà registrato nel Sistema di Informazioni Creditizie (SIC) gestito dal CRIF. Questa registrazione implicherà difficoltà nell’ottenere ulteriori finanziamenti da altre banche o istituti finanziari.

Tuttavia questa registrazione non è irreversibile: regolarizzando i pagamenti con la banca, il debitore può richiedere l’aggiornamento del database.

Nel caso in cui i ritardi nei pagamenti persistano, la banca può procedere con il pignoramento dell’immobile ipotecato. Ma con le nuove normative sui mutui, le banche devono attendere il mancato pagamento di 18 rate mensili prima di poter procedere con l’espropriazione della casa, posto che eventuali tentativi di rinegoziazione del mutuo non siano andati a buon fine.

Se è presente una fidejussione, la banca può richiedere il pagamento al garante del mutuo, che sarà responsabile del pagamento per conto del debitore inadempiente.

Come riprendere a pagare le rate del mutuo con regolarità?

Quando ci si trova in una situazione finanziaria difficile, con rate di mutuo non pagato e con altri debiti ingestibili, è possibile trovare una soluzione attraverso la consulenza e il supporto di società specializzate nella riparazione del credito, come Bravo. Queste società offrono approcci concreti per il rientro e la risoluzione dei debiti, consentendo ai debitori di gestire i loro debiti in un’unica rata mensile.

Bravo ha esperienza nel gestire e risolvere debiti senza garanzie, come dimostrano le oltre 400.000 situazioni debitorie risolte. Partecipare al programma di Bravo comporta la gestione dei debiti attraverso negoziazioni con i creditori, che spesso portano a sconti sugli importi complessivi del debito. Questo approccio strutturato consente ai debitori di affrontare i debiti in modo più gestibile e pianificato.

Chiedere assistenza a Bravo rappresenta il primo passo per ottenere una seconda opportunità finanziaria. Grazie a consulenze mirate e a un approccio professionale, i debitori possono affrontare i loro debiti in modo efficace, aprendosi la strada a un futuro finanziario più sicuro e tranquillo. Attraverso un programma di pagamento regolare e personalizzato, è possibile ripristinare la propria affidabilità creditizia, costruendo una base solida per un futuro finanziario stabile.

Per conoscere l’eventuale idoneità al programma si può prenotare una consulenza iniziale.