Skip to main content

L’assistenza debiti può rappresentare la soluzione quando ci si ritrova in una condizione di sovraindebitamento, la quale, spesso, non è irrimediabile e può essere causata da congiunture economiche sfavorevoli, piuttosto che da scelte personali. In queste circostanze, rivolgersi a società riparatrici del credito può costituire una valida opzione.

Cos’è il sovraindebitamento?

Il sovraindebitamento è una condizione economica per la quale una persona o una famiglia non sono in grado di far fronte ai propri debiti e alle obbligazioni finanziarie in modo sostenibile, a causa di circostanze impreviste come la perdita del lavoro, una malattia importante, delle spese inaspettate, una separazione.

Il sovraindebitamento è una condizione che può essere affrontata con l’aiuto della legge, che prevede procedure specifiche per aiutare le persone a gestire il loro debito.

La legge italiana ha introdotto la possibilità di avviare la procedura di sovraindebitamento attraverso la legge n. 3/2012, nota anche come la Legge sul sovraindebitamento. Secondo questa legge, il sovraindebitamento si verifica quando la situazione debitoria di una persona è tale da non permettergli di soddisfare regolarmente i propri obblighi finanziari senza compromettere i bisogni essenziali propri e della famiglia.

Procedura di sovraindebitamento, come si svolge?

La procedura di sovraindebitamento si compone di diversi passaggi. Innanzitutto il debitore deve presentare una domanda all’Organo per la composizione della crisi da sovraindebitamento (OCC), un ente imparziale e indipendente di nomina del Ministero della Giustizia. L’OCC valuta la domanda e determina se soddisfa i requisiti di legge e, se positivo, nomina un gestore della crisi. Questo professionista assiste il debitore nella gestione del debito.

Il gestore della crisi sviluppa una proposta di ristrutturazione dei debiti, specificando gli importi e i tempi di rimborso. Questa proposta viene poi inviata ai creditori. L’accordo è considerato risolto se almeno il 60% del debito è approvato dai creditori. Ad esempio, se il debito è di 100.000 euro, l’accordo è valido se creditori rappresentanti almeno 60.000 euro sono favorevoli.

Una seconda possibilità è la liquidazione del patrimonio del debitore, sempre con il supporto del gestore della crisi, oltre che di un avvocato. I proventi della vendita vengono utilizzati per ripagare i creditori, in tutto o in parte. Questa procedura offre un approccio strutturato per aiutare i debitori a gestire il loro debito in modo sostenibile, anche se va specificato che non risulta semplice né automatico, fatta domanda, entrare in questa procedura di sovraindebitamento.

Come si può finire sovraindebitati?

Una situazione di sovraindebitamento può dipendere da due ordini di fattori: cause che dipendono dal nostro comportamento e cause indipendenti da noi. Fanno parte della prima categoria:

  • spese impreviste. Situazioni di emergenza come malattie gravi, incidenti, o spese per la casa possono comportare uscite economiche significative
  • perdita del lavoro. Può ridurre drasticamente il reddito di un individuo, rendendo difficile o impossibile coprire le spese quotidiane e i pagamenti dei debiti esistenti
  • variazioni nelle condizioni economiche. Inflazione, al 5,3% nel settembre 2023, e aumento del 7,3% per le spese di luce e gas, sempre nel settembre 2023, e altre variabili economiche quali, ad esempio, l’aumento dei tassi di interesse da parte della BCE sono fattori che incidono notevolmente sulle spese.

I fattori che dipendono dalle nostre scelte sono:

  • cattiva gestione finanziaria. La mancanza di un bilancio o di una gestione finanziaria responsabile può portare a spese eccessive rispetto ai guadagni, generando debiti crescenti nel tempo
  • assunzione eccessiva di prestiti senza valutare adeguatamente la capacità di rimborsarli può portare a un accumulo di debiti insostenibili nel tempo.
  • mancanza di istruzione finanziaria. L’assenza di conoscenza su come gestire adeguatamente il denaro, risparmiare e investire può portare a decisioni finanziarie errate e, di conseguenza, ad accumulo di debiti.

Quali sono i tipi di debito?

Una persona può contrarre diversi tipi di debiti. Ci sono innanzitutto i prestiti personali, denaro preso in prestito da una banca o una finanziaria, e che viene restituito con un piano di rimborso concordato. I mutui sono poi tipi di debito utilizzati per acquistare una casa.

Le carte di credito permettono acquisti a credito, con l’obbligo di rimborsare l’importo entro una data specifica. Le carte revolving vanno anche indicate, e con queste è possibile rimborsare le spese dividendole in rate. Ci sono inoltre i finanziamenti per auto, dedicati all’acquisto di veicoli.

I prestiti garantiti richiedono una garanzia, come la propria casa o parte del proprio stipendio, così da ridurre il rischio per il prestatore. Al contrario, i prestiti non garantiti non richiedono garanzie ma spesso hanno tassi di interesse più alti. Infine, ci sono i debiti commerciali, quando un individuo deve soldi a fornitori o creditori commerciali.

Come risolvere il sovraindebitamento?

Quando ci troviamo in una situazione finanziaria difficile, con debiti che sembrano insormontabili e rate da pagare che si accumulano, cosa possiamo fare? 

Una valida forma di assistenza debiti è rappresentata dalle società di riparazione del credito come Bravo. Si tratta di realtà che combinano finanza e tecnologia per offrire soluzioni innovative. 

Bravo è un’azienda attiva da più di 14 anni, con una esperienza nella gestione dei debiti che ha permesso di risolvere già più di 400.000 posizioni debitorie, e si distingue per offrire un approccio personalizzato.

Il processo, dopo che la richiesta di entrare nel programma è stata valutata e accettata, inizia con la creazione di un programma su misura, basato sulle reali disponibilità economiche del soggetto. Successivamente, Bravo si impegna nella negoziazione dei debiti, con riduzioni che possono arrivare fino al 70% dell’importo totale.

Ciò che rende Bravo una scelta vantaggiosa è che non è necessario richiedere ulteriori prestiti, ma l’accesso a un percorso di sane abitudini finanziarie. Si tratta di un’opportunità aperta a chiunque desideri dare una svolta alla propria vita finanziaria. Per scoprire se si è idonei a partecipare al programma, è sufficiente prenotare una consulenza iniziale.